Campobasso. Castello Monforte Veduta del Matese da Roccamandolfi Capracotta. Sentiero verso Prato Gentile Termoli Campitello
Campobasso. Castello Monforte Veduta del Matese da Roccamandolfi Capracotta. Sentiero verso Prato Gentile Termoli. Campitello.

La 'Ndocciata di Agnone

La 'Ndocciata è un evento tradizionale che si svolge ogni anno l'8 e il 24 dicembre ad Agnone (IS) ed è costituito da una sfilata,nelle vie del paese, di gigantesche fiaccole dette appunto "'ndocce"; queste "torce" hanno forma a "ventaglio" e sono fatte artigianalmente con legno di 'abete bianco; le "'ndocce" possono essere singole o multiple, ed arrivare fino a 20 fuochi.
Le contrade di Agnone che partecipano alla 'ndocciata sono cinque (Capammonde e Capabballe, Colle Sente, Guastra, Sant’Onofrio, San Quirico) e le file sono costituite ognuna da centinaia di portatori di torce vestiti in abiti tradizionali (cappe), che sfilano per il corso principale del paese illuminandolo con una lunga scia di fuoco. Vi sono cori ed esibizioni di zampognari per le vie di Agnone, oltre a competizioni per stabilire quale sia la più grande e la più bella "'ndocce". La processione si conclude con un falò chiamato "Falò della Fratellanza" a Piazza Plebiscito dove, di solito, vi è un presepe.

La tradizione affonda le sue radici in epoca romana, al tempo della tribù del Sannio; i Sanniti usavano le 'ndocce come "torce" durante gli spostamenti che effettuavano di notte. La tradizione da allora, dopo il XVIII secolo, è stata tramandata dai contadini che cercavano di illuminare il percorso dei vari quartieri per raggiungere le numerose chiese nella notte di Natale. Ulteriori differenti credenze sono state accostate alla 'Ndocciata nel corso degli anni; per esempio, se il vento soffiava da nord durante i falò ci si aspettava un buon anno. Durante il Medioevo, si credeva, inoltre, che il fuoco aiutasse ad allontanare le streghe, mentre secondo altri studi, questo rito era legato ad antichi riti della rinascita della luce, collegati al solstizio d'inverno.
L'8 dicembre 1996, si è svolta una 'nodcciata in Piazza San Pietro a Roma, per celebrare il 50º anniversario del sacerdozio di Giovanni Paolo II, di fronte a circa 30.000 persone.

Il pontefice ha celebrato l'evento, dicendo:
«Grazie per questo magnifico spettacolo, grazie per questo Falò della Fratellanza. Le crepitanti fiaccole splendono nella notte, ricordando che Cristo è la vera Luce che rischiara le tenebre dal Mondo. Recando sulle spalle le gigantesche torce di abete e formando quasi un fiume di fuoco, voi proclamate l’amore di Colui che è venuto a portare sulla Terra il Fuoco del Vangelo.»
(Giovanni Paolo II)

Social

Diventa nostro amico su e su per rimanere sempre aggiornato sugli eventi!

Itinerari del Molise
Itinerari
Artigianato molisano
compralo su Ebay

Bellissimo piatto in ceramica dipinta a mano raffigurante la chiesa SS. Maria del Monte di Campobasso compralo ora

Monumenti
Il Castello Monforte

Il simbolo della città di Campobasso leggi di piu'

Libri sul Molise
Molise in viaggio

Le guide di Altri Itinerari
Volturnia Edizioni visita il sito

Tradizioni
La 'Ndocciata di Agnone

Una tradizione di epoca romana.
leggi di piu'