Campobasso. Castello Monforte Veduta del Matese da Roccamandolfi Capracotta. Sentiero verso Prato Gentile Termoli Campitello
Campobasso. Castello Monforte Veduta del Matese da Roccamandolfi Capracotta. Sentiero verso Prato Gentile Termoli. Campitello.

cammini europa

“CONVENZIONE CAMMINI D’EUROPA”

11 Gennaio 2013

Nella giornata di Venerdi 11 Gennaio 2013, nella sala conferenze della Giunta Regionale in via Genova, si è svolto un importante incontro tra gli addetti ai lavori del settore Turismo per tracciare le linee guida per l'attuazione della “Convenzione Cammini d'Europa”;
In data 18 Settembre 2012, infatti, la Regione Molise ha stipulato una convenzione con i “Cammini d’Europa”, al fine di promuovere i percorsi ambientali, storici, religiosi e culturali in Molise in un’ottica di valorizzazione del territorio: questi “Cammini d'Europa” dedicano particolare attenzione a chi si sposta sul territorio (a livello, appunto, europeo) per pellegrinaggio o altre espressioni di viaggio e turismo, promuovendo la sensibilizzazione ed il miglioramento delle condizioni di vita delle popolazioni locali, che devono accogliere e offrire servizi a turisti e ai pellegrini.
Nello specifico quest'incontro è stato appunto voluto proprio per illustrare tale convenzione applicata qui nel Molise e verificare se vi sono le condizioni anche per recuperare percorsi ad oggi già esistenti, ma non ancora omologati per gli standard europei.

Il dibattito è stato moderato dal funzionario della Regione Molise Dott. Mario Ialenti e dall’Ing. Massimo Pillarella, già responsabile del progetto Alterenergy per la Regione Molise, i quali hanno tracciato delle ipotesi di lavoro su alcune tipologie di percorso, come ad esempio quello che collega Monteroduni a Castelpetroso passando per Sant'Agapito, quello che da Cercemaggiore va a Castelpetroso con l'attraversamento della zona del Comune di Sepino ed il sito archeologico di Altilia, quello di “Celestino V” che da Sant'Angelo Limosano va a Sant'Elia a Pianisi per proseguire poi sul tratturo “Centocelle – Celano” e la “Via Micheliana” ecc.
A tale incontro erano presenti i Sindaci dei comuni interessati (tutti quei comuni che beneficiano della presenza, nei propri territori, dei “percorsi” sopraelencati), i GAL (Gruppo di Azione Locale) del Molise, il Rettore del Santuario “Maria S.S. Addolorata” di Castelpetroso, alcuni rappresentanti dell'Assessorato al Turismo (tra cui la Dott.ssa Guacci, la Sig.ra Maria Relvini e la Sig. Ivana Cima) e dell’Assessorato alle Politiche Agricole e Forestali, nella persona del Dott. Nicola Pavone, e tutte le associazioni e i consorzi turistici regionali;

Il Comoltur (Consorzio Molisano Turistico) è stato presente all'incontro sia con una propria rappresentanza di collaboratori sia con una rappresentanza di consorziati, tra cui il Direttore del Centrum Palace Sig. Francesco Paesano ed il Direttore Marketing Dott. Mino Reganato; in particolare il Direttore del Comoltur, Guido Amatucci, è intervenuto al dibattito, ringraziando le istituzioni per questa importante occasione e ribadendo comunque l'assoluta necessità di collaborare tutti insieme affinché si possa arrivare a questo traguardo, poiché il Turismo (ed il Comoltur ha in questo campo un'esperienza trentennale) è un settore che è sempre in via di sviluppo, e solo tramite le sinergie con le istituzioni e soprattutto con gli altri operatori privati del settore (alberghi, ristoratori ecc.) si possono ottenere dei risultanti importanti, anche nel caso dei “Cammini d'Europa”; è necessario cioè “assistere” il pellegrino nel suo percorso, garantendo ogni servizio di cui possa avere bisogno, e questo lo si può ottenere soltanto coinvolgendo gli attori principali, che restano comunque gli operatori privati.

Dopo l'intervento del Direttore vi sono stati altri interventi da parte di sindaci e di operatori del settore, ed il punto è stato fissato, al momento, con l'individuazione di quelle aree che devono essere “coordinate” dai sindaci dei comuni più importanti che faranno da “volano” per quelli limitrofi, in modo da tracciare dei percorsi che possano allacciarsi a quelli già esistenti; Il prossimo incontro, più specifico, si terrà già a metà febbraio, segno che c'è la volontà, da parte di tutti ci auguriamo, di voler accelerare per concretizzare questo progetto che, se fatto e gestito nel modo più corretto, non potrà che dar beneficio all'intera regione Molise.

Marco Oriente
Redazione Comoltur

Social

Diventa nostro amico su e su per rimanere sempre aggiornato sugli eventi!

Itinerari del Molise
Itinerari
Artigianato molisano
compralo su Ebay

Bellissimo piatto in ceramica dipinta a mano raffigurante la chiesa SS. Maria del Monte di Campobasso compralo ora

Monumenti
Il Castello Monforte

Il simbolo della città di Campobasso leggi di piu'

Libri sul Molise
Molise in viaggio

Le guide di Altri Itinerari
Volturnia Edizioni visita il sito

Tradizioni
La 'Ndocciata di Agnone

Una tradizione di epoca romana.
leggi di piu'