Campobasso. Castello Monforte Veduta del Matese da Roccamandolfi Capracotta. Sentiero verso Prato Gentile Termoli Campitello
Campobasso. Castello Monforte Veduta del Matese da Roccamandolfi Capracotta. Sentiero verso Prato Gentile Termoli. Campitello.

XV borsa mediterranea del turismo

“XV BORSA MEDITERRANEA DEL TURISMO ARCHEOLOGICO” 16 Novembre 2012

Il giorno 16 novembre 2012 il COMOLTUR (Consorzio Molisano Turistico) ha partecipato con una sua delegazione alla XV BORSA MEDITERRANEA DEL TURISMO ARCHEOLOGICO svoltasi a Paestum (SA), sede di un grande ed importante sito archeologico.
Si è trattato del più rilevante evento turistico archeologico a livello europeo, ed essendo di così alto spessore non poteva che svolgersi in Italia, culla delle civiltà; più precisamente si è tenuto presso l’HOTEL ARISTON di Paestum ed ospitava rappresentanze di tutte le regioni d’Italia. Qui, nello stand assegnato al Molise dove erano già presenti rappresentanze dell’ATM (Associazione Turistica Molisana) e di MOLISE EXPLORER, la delegazione molisana ha presentato ed esposto il materiale a marchio COMOLTUR, comprensivo delle varie strutture ricettive ad esso consorziate (alberghi, ristoranti, ecc..), in modo che fosse facilmente individuabile da visitatori ed operatori del settore.
La giornata fieristica del 16 novembre era dedicata prevalentemente alle scuole, infatti la maggioranza dei visitatori era rappresentata da studenti provenienti da tutta Italia.
Il COMOLTUR sta già svolgendo un lavoro che si potrebbe chiamare “reclutamento scolastico”, promuovendo la conoscenza della Regione Molise attraverso le gite scolastiche, e la sua presenza presso la XV BORSA MEDITERRANEA DEL TURISMO ARCHEOLOGICO è stata utile per farsi conoscere direttamente.
La nostra lunga chiacchierata con il presidente dell’ATM, Sig. Giulio Sansone, ha dato la possibilità, prendendo anche spunto dagli eventi e dalle emozioni della giornata, di confrontare ed analizzare insieme le problematiche relative al turismo molisano.
Si è discusso circa il bisogno assoluto di “stimolare” le istituzioni regionali molisane ad interessarsi maggiormente ad un settore importantissimo come quello del turismo in generale e in particolare quello rivolto all’archeologia. Una piccola polemica potrebbe essere mossa, infatti, proprio a proposito del turismo archeologico, poiché non vi erano né si promuovevano iniziative di alcun genere per il sito archeologico di “SEPINO – ALTILIA”, uno dei sei più importanti del centro-sud e che non ha nulla da invidiare, ad es., alla città sannitica e romana “Trebula Balliensis”, tanto pubblicizzata, giustamente peraltro, dalla regione Campania, al punto di essere argomento di discussione di uno dei convegni svoltosi in mattinata.

Un altro aspetto da sottolineare di questa importante fiera è che si è dato grande rilievo alle nuove tecnologie, in particolare si è puntato molto sulle presentazioni multimediali, utilizzando ad es. sensori di movimento e tappeti interattivi per coinvolgere il visitatore ad interagire con il territorio, creandosi un vero e proprio percorso virtuale.
A questo proposito interessante è stato il confronto con Alessandro Colombo di MOLISE EXPLORER, con il quale si è parlato soprattutto della necessità di puntare sulle tecnologie informatiche per promuovere il territorio, in particolare sulle applicazioni per tablet e smartphone, ricalcando un po’ il solco di quello che è l’obiettivo finale del progetto “FILIERA DEL BELLO”, cui il Comoltur partecipa insieme ad altri operatori.

Successivamente, nella bellissima Sala Giove si è tenuto infine l’incontro con Alberto Angela, il creatore di ULISSE (importante programma di Rai 1), sul tema “Rapporti di coppia in età romana: amore, curiosità e miti da sfatare” dove il Prof. Marxiano Melotti, docente di Turismo Archeologico dell’Università “Cusano”, di Roma ha intervistato lo stesso Angela; il dibattito è stato interessante, e allo stesso tempo molto divertente proprio per il tipo di tema trattato; il Prof. Angela ha intrattenuto i presenti descrivendo questo suo nuovo libro con la solita professionalità, unita ad una capacità comunicativa che tutti conosciamo; alla fine del dibattito, abbiamo avuto l’onore di scambiare qualche parola con lui e abbiamo colto l’occasione per scattare una bella foto ricordo; l’Impressione finale che tutti noi abbiamo avuto è che la XV BORSA MEDITERRANEA DEL TURISMO ARCHEOLOGICO è stato un evento nel complesso molto ben riuscito, che ha visto la partecipazione di molti operatori del settore provenienti sia da varie regioni italiane che da più parti del mondo, ognuno dei quali ha potuto pubblicizzare e far conoscere le proprie ricchezze naturali, storiche e artistiche grazie anche ai numerosi convegni ai quali ha partecipato sempre un nutrito pubblico.

In conclusione, questa manifestazione nazionale è stata utile e proficua per capire, conoscere e valutare quelle che sono le proposte turistiche, a livello archeologico, delle altre regioni e dei vari enti e consorzi turistici e per sottolineare, ancora una volta, quanto poco si faccia per far conoscere la nostra Regione, che pure vanta importanti siti e opere (vedi Altilia, Pietrabbondante ecc.); speriamo quindi che in un futuro non troppo lontano le istituzioni regionali, in sinergia con tutti gli enti di promozione turistica, possano garantire alla nostra Regione lo spazio che merita, che va sicuramente al di là di un semplice stand informativo.
La Redazione Comoltur

Social

Diventa nostro amico su e su per rimanere sempre aggiornato sugli eventi!

Itinerari del Molise
Itinerari
Artigianato molisano
compralo su Ebay

Bellissimo piatto in ceramica dipinta a mano raffigurante la chiesa SS. Maria del Monte di Campobasso compralo ora

Monumenti
Il Castello Monforte

Il simbolo della città di Campobasso leggi di piu'

Libri sul Molise
Molise in viaggio

Le guide di Altri Itinerari
Volturnia Edizioni visita il sito

Tradizioni
La 'Ndocciata di Agnone

Una tradizione di epoca romana.
leggi di piu'